Intellivision World

 
Intellivision per Sears e Radio Shack

Qualunque prodotto venduto attraverso la catena americana Sears doveva possedere quel marchio. Fu così che Mattel creò un clone del Master Component, chiamato Super Video Arcade, simile al modello INTV, di colore crema con frontale in legno.
Diversamente dall'Intellivision originale, presenta controller removibili, posizionati al centro della console, e non presenta la schermata iniziale "Mattel Electronics presents".
Anche la console TandyVision One è un clone, praticamente identica al modello INTV System I, rimarchiata per essere venduta attraverso la catena americana Radio Shack.
Nei negozi GTE Phone Stores viene venduto il GTE Intellivision, un clone perfetto della console originale, ad eccezione del marchio.
Le console Tandyvision One e GTE Intellivision presentavano solo leggere variazioni nel design; la versione venduta presso la catena Sears presenta invece un differente design.

L'Intellivision giapponese

Nel 1982 Intellivision parte all'assalto del mercato giapponese, stringendo un accordo con Bandai. Nasce così Bandai Intellivision, commercializzato con focus sulla potenza della CPU a 16 bit, decisamente superiore ai sistemi a 4 e 8 bit presenti sul mercato giapponese.
I problemi sorti nel 1983 a Mattel sul suolo americano, e l'avvento delle nuove console giapponesi come il Nintendo Entertainment System (NES) segnarono la fine del progetto Intellivision nella terra del Sol Levante.

Le console di INTV Corp.

Nel 1985 INTV System III rimpiazza la console Intellivision II dopo la chiusura di Mattel Electronics. Basata sul design originale di Intellivision e con l'aggiunta di una spia di on/off, la console prodvotta dalla neonata INTV Corporation è in grado id utilizzare tutte le cartucce Intellivision, ed è compatibile con Intellivoice, ma non con il System Changer.
Il colore è nero e argento, i controller sono neri con disco argentato, i tasti numerici sono di color argento con lettere nere oppure nere con scritte argento. Venduta nelle grandi catene americane e via posta, la console verrà in seguito ribattezzata anche Super Pro System e Intellivision Master System. INTV Corporation tenne vivo il nome Intellivision per diversi anni, prima della chiusura definitiva nel 1991 per fallimento.
Una variante, mai entrata in vendita, è stata sviluppata tra il 1988 e il 1989 per un progetto congiunto tra INTV Corp. e World Book Encyclopedia al fine id produrre una serie di videogiochi educativi. Consisteva in un INTV System III modellato in plastica dorata e con un differente font set, ma non venne mai commercializzato, ed il progetto terminò con cause incrociate tra le parti.

 

Intellivision, Blue Sky Rangers e i marchi associati sono proprietà di Intellivision Productions, Inc. Intellivision Productions, Inc. detiene i diritti in esclusiva sui videogames per Intellivision pubblicati da Mattel Electronics, INTV Corp., Activision e Imagic. Per maggiori informazioni consulta la pagina relativa alle informazioni di Copyright.
Utilizzando questo sito web in qualunque modo si accettano le condizioni di utilizzo.
Click here for English Version